domenica 23 aprile 2017

Smart Working




La casa, grazie ad arredi, accessori, strumenti innovativi e connessioni Internet, per i lavoratori autonomi si può trasformare in un vero e proprio ufficio dotato di ogni comfort.

Si chiama Smart Working (letteralmente lavoro agile): una delle grandi rivoluzioni del mondo del lavoro è proprio la possibilità di lavorare da casa (o da qualsiasi altro luogo), senza dover trascorrere gran parte della giornata in ufficio.

Liberi professionisti e lavoratori indipendenti oggi sono in forte aumento; secondo i dati Eurostat circa 3,6 milioni di italiani sono lavoratori autonomi. Questo fenomeno nell’arco del 2016 è quasi raddoppiato, stando ai dati anche il 30% delle grandi organizzazioni ha avviato nell’ultimo anno progetti strutturati in ambito Smart Working, superando così il 17% del 2015. Nasce, quindi, l’esigenza di ricavare soluzioni lavorative smart anche all’interno della propria casa. La nuova frontiera è il “SoHo”, acronimo di Small Office Home Office, dove piccoli spazi della casa si
trasformano in piccoli uffici pratici ed essenziali, innovativi e di design.

Una soluzione interessante è data dalla creazione di uno spazio di lavoro orizzontale con un sistema verticale per inserire tutto ciò che serve, senza avere file e pile di libri e documenti, giornali o altro che invaderebbe tutto lo spazio utile.

Connessione ad Internet

Perché si possa lavorare efficientemente, la prima cosa è un’ottima connessione ad Internet, necessaria per navigare, comunicare, inviare e-mail e requisito fondamentale per tutte le nuove professioni del digitale. Oggi per garantire la copertura a banda larga sempre più performante si sta diffondendo la fibra ottica, non ancora disponibile in tutte le città italiane, che consente di raggiungere una velocità di download di 100, 300 o persino 500 Mega.

Il computer

Scegliere un buon computer, che sia desktop, ultrabook, all-in-one o notebook, è importante che supporti adeguatamente gli applicativi da installare in base al tipo di lavoro e che abbia un sistema operativo di ultima generazione, performante e in grado anche di garantire la massima sicurezza e protezione dei dati. Scegliere soluzioni che riducano o addirittura eliminino gli ingombri di monitor, tastiera, stampanti, modem, cavi, ect.

Per chi lavora da casa è infine molto importante non trascurare la presenza di una corretta e adeguata luce artificiale e soprattutto la comodità, l’ergonomia, che deve essere garantita da seduta e scrivania. Secondo alcune stime, infatti, le disfunzioni posturali in ufficio rappresentano la prima voce di spesa per la sanità pubblica. Il lavoro al desk occupa spesso più di 7/8 ore al giorno, per questo non bisogna mai trascurare la postura, dotandosi eventualmente di sedute ergonomiche o con funzionalità massaggianti, e magari anche di attrezzi “speciali”, che permettono di fare movimento mentre si continua a lavorare. E per l’aria, per il microclima indoor, utili i depuratori per ambiente.

Per chi lavora da casa e trascorre molte ore al computer, alcune regole sono importanti per la salute:
  • Mantenere una corretta distanza tra PC e volto
  • Posizionare il monitor poco sopra l’altezza degli occhi
  • Mantenere una corretta postura ed evitare i movimenti ripetitivi
  • Fare 20 secondi di pausa ogni 20 minuti di lavoro, distogliendo lo sguardo dal PC
  • Camminare durante le pause 
  • Regolare la luminosità dello schermo
  • Non lavorare con poca luce
  • Aprire le finestre e depurare l’aria
  • Ritagliarsi del tempo per fare un po’ di esercizio fisico prima o dopo il lavoro

L'ufficio ideale quindi? Quello che sta a casa!
Ma avete pensato a quanti vantaggi ci sono nel lavorare da casa?

Per esempio:
1° si può rispondere in pigiama (telefono computer fax): è pigrizia? Sì
2° si può teoricamente lavorare solo quando si può o si vuole
3° si possono accudire i bambini piccoli
4° nessun collega, capo, ect. che controlla
5° si riducono a zero spese e tempi per gli spostamenti
6° flessibilità e libertà di orari, pause, pasti, ect.
7° si evitano i tempi morti di andata e ritorno dall'ufficio
8° si riduce così anche lo stress


prima cosa: un bello spazio organizzato


seconda cosa: un spazio pulito


terza cosa: un spazio luminoso


quarta cosa: un spazio invitante


quinta cosa: un spazio di design


sesta cosa: un spazio di fascino


settima cosa: un spazio invitante

un tavolo attrezzatissimo per non sbagliare


senza però rinunciare a stile e design


organizzarsi con uno stile industrial vintage

soluzione parete intera per due persone


cavalletti e piano in cristallo


un piano in vetro su due cavalletti


importante la luce sia naturale che artificiale


 soluzione ad angolo per una casa in stile classico


spazio di lavoro ben strutturato nel soggiorno


spazio di lavoro rubato alla sala da pranzo


spazio di lavoro in stile industrial vintage nel soggiorno


tutto l'indispensabile pensile sulla parete

con il tavolo su rotelle l'ufficio è anche spostabile

uno sguardo dalla finestra per la pausa?


duplex e plurifunzionale

sempre carine le idee country di questa blogger: funkyjunkinteriors.blog


questa soluzione prefabbricata si chiama: The Office Pod






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...